Italiano |  English |  Français |  Español |  Português |  Deutsch |  Kiswahili  

15/12/2014

Cape Town, South Africa

Conferenza ASLM 2014: al programma DREAM della Comunità di Sant'Egidio il Primo Premio come migliore presentazione

Dal 30 novembre al 4 dicembre si è svolta a Cape Town, in SudAfrica, la seconda Conferenza Internazionale della Società Africana di Medicina di Laboratorio, ASLM (African Society for Laboratory Medicine) il cui scopo è fare advocacy sul ruolo critico dei laboratori clinici in Africa che sono sempre più indispensabili ai sistemi sanitari per una corretta diagnosi, inizio e monitoraggio delle terapie, sorveglianza epidemiologica, ricerca e controllo delle epidemie.

Purtroppo per lungo tempo il ruolo dei laboratori in Africa è stato sottovalutato, ma oggi finalmente, dopo l'impegno del WHO e la Dichiarazione di Maputo del 2008 per il rafforzamento dei laboratori in Africa, è cresciuta la consapevolezza dell'importanza strategica della diagnostica di laboratorio...

 

Video

Visita di Matteo Renzi al centro DREAM di Maputo
Pacem Kawonga: la forza di un sogno per vincere l'AIDS
Msd e Comunità di Sant'Egidio per ridurre mortalità materna da Hiv
Contagio Positivo
di Maite Carpio
 

Rassegna stampa

DREAM, acronimo di Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition, è un programma ad approccio globale per curare l’AIDS in Africa avviato nel febbraio 2002 dalla Comunità di Sant’Egidio

Oggi è presente in Mozambico, in Malawi, in Tanzania, in Kenya, nella Repubblica di Guinea, nella Guinea Bissau, in Nigeria, in Angola, nella Repubblica Democratica del Congo, in Camerun...




16/04/2013

Il Programma DREAM per dare senso a una vita ritrovata. Testimonianza di Cacilda Isabel Massango.

Mi chiamo Cacilda Massango. Sono Mozambicana e ho 36 anni. Sono madre di una bambina di 11 anni . Nell’ottobre del 2002, decisi di sottopormi al test per l’HIV presso l’ospedale Generale di Machava. Per me fu un grandissimo dolore trovarmi davanti al risultato: era positivo! Mi disperai e pensai a tutte le peggiori soluzioni possibili. Quelli furono giorni di sofferenza enorme, perché le informazioni che avevo all’epoca erano che per ogni persona con l’AIDS non c’e’ che la morte. E cosi’, anch’io, come gli altri, aspettavo di morire.


Ma ho avuto la fortuna di incontrare il programma DREAM della Comunita’ di Sant’ Egidio. Per me fu veramente una buona notizia, che cambiò completamente la mia vita. Cominciai così il trattamento antiretrovirale e già dopo pochi mesi mi ripresi, tanto che non avevo più segni della malattia. . Tornai ad essere la protagonista principale della mia vita, una vita reale in cui potevo avere dei sogni e dei desideri. In Mozambico si dice che tornai ad essere “proprietaria del mio naso”. Ho ritrovato la mia dignità e ho scoperto di avere un futuro
Alla fine del 2003, con altre donne positive, e in trattamento antiretrovirale, decidemmo di fondare l’Associazione Eu DREAM, una rete di donne e uomini che aiutano altri pazienti a fare bene il trattamento.
Sono orgogliosa di essere stata una delle prime attiviste, in un periodo di grande lotta, quando alla malattia si accompagnavano la discriminazione e lo stigma, e di poter dare il mio contributo soprattutto alle madri sieropositive e ai loro figli dei centri DREAM di Maputo.
..

01/12/2013

Gli obiettivi di un sogno

HIV: UNO DEI PRINCIPALI OSTACOLI PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OSM

Gli Obiettivi di Sviluppo del Millennio sono obiettivi ambiziosi fissati per avere un mondo più sviluppato, più sano, più sicuro e più giusto. Com’è noto, l’epidemia da HIV è uno dei principali ostacoli per un tale mondo. 

Al momento 35.3 milioni di persone sono infettati con l’HIV, di cui la maggior parte vive nell’Africa sub-sahariana; un’epidemia così vasta rappresenta un grande problema per molte economie a crescita lenta. L’infezione da HIV è spesso accompagnata da molti gravami come la discriminazione sociale e in genere, la disoccupazione, la mortalità materna, deficit di crescita del bambino, malnutrizione e altre malattie.

IL PROGRAMMA DREAM

Nel 2002 la Comunità di Sant'Egidio ha ideato e realizzato DREAM – Drug Resource Enhancement against AIDS and Malnutrition - un Programma con l’obiettivo di controllare l'epidemia da HIV / AIDS e la malnutrizione nell’Africa sub-sahariana.
Il programma è ora attivo in dieci paesi africani, in collaborazione con i governi locali. Il Personale locale, appositamente format,o conferma la qualità del programma e il suo successo. Il programma ha introdotto un nuovo modo di affrontare le emergenze e allo stesso tempo sta creando le basi dello sviluppo e della sostenibilità.
Il programma è anche dotato di un ampio background scientifico di alto profilo, che garantisce un controllo costante della qualità e livelli continui di eccellenza...

16/10/2013

Con il sostegno del programma DREAM la Carica Virale viene riconosciuta come un esame fondamentale nella diagnostica e cura dell'HIV

“L’espansione del monitoraggio con carica virale rappresenta un'opportunità unica per migliorare la qualità dei servizi di trattamento per le persone con infezione da HIV”, è quanto si legge nel documento pubblicato sul tema del monitoraggio con Carica Virale dei pazienti con HIV in Africa.

 

Il documento è frutto di un convegno tenutosi a Cape Town lo scorso aprile, organizzato da UNAIDS, OMS, ASLM (African Society for Laboratory Medicine), Southern Africa HIV Clinician Society e SAA (Society for AIDS in Africa). Al convegno hanno partecipato anche alcuni rappresentanti del programma DREAM della Comunità di Sant'Egidio, che è stato chiamato a svolgere un ruolo di consulenza sul tema, grazie alla lunga esperienza maturata negli ultimi 12 anni e ai numerosi dati pubblicati a sostegno della necessità e fattibilità di diagnostica ad alto livello in Africa Sub-sahariana...