• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

Verso il futuro con un sogno più grande. DREAM 2.0 ovvero Disease Relief through Excellent and Advanced Means

Le nuove sfide del Programma DREAM della Comunità di Sant’Egidio

L’origine del Programma DREAM

cureadomicilioDopo la pace in Mozambico, la Comunità di Sant’Egidio si rese conto del dramma crescente dell’AIDS in quel paese: tantissimi morti, molti tra i giovani, pure membri della Comunità. Il mondo scientifico, i governi locali, la stessa Organizzazione Mondiale della Sanità individuavano nella prevenzione l’unico approccio possibile all’HIV/AIDS in Africa.. (continua).


I risultati di DREAM

IMG_1019I traguardi raggiunti in questi anni sono eloquenti: più di 270.000 persone curate in 10 paesi africani. Tra questi 47.000 bambini cui si è offerto, sin dal 2002 un futuro, attraverso la terapia e una diagnostica d’eccellenza. Espressione concreta del significato della terapia come prevenzione è la nascita di oltre 55.000 bambini nati sani (AIDS free)… (continua)


Il segreto di un successo

La visita medicaUna chiave decisiva dell’efficacia di DREAM è nell’essere un Programma radicato in valori spirituali e umani: di avere un’anima.  La sua prospettiva è strettamente legata a quella della Comunità di Sant’Egidio: lavorare per un nuovo mondo, sentendo la responsabilità di costruire con audacia e pazienza nuove strade che siano una risposta concreta e fattibile a un problema enorme, nei cui confronti le grandi organizzazioni e i paesi africani non avevano elaborato una risposta concreta… (continua)


La sfida della Salute Globale

CD07_VISITA-BAMBINO-2 FOTO ANTONIO BABBONegli anni, l’approccio olistico alla salute del paziente accanto al contrasto alla malnutrizione, che sin dall’inizio ha fatto parte del nostro DNA, ci ha portati a mettere in campo strumenti e competenze per le tante e diverse problematiche e patologie che affliggono il paziente di AIDS e più in generale il malato africano. Oltre a considerare l’aspetto umano e nutrizionale, si è iniziato a porre attenzione alle principali malattie con cui gli africani convivevano: anemie ed epatiti, tubercolosi, malaria e alcuni tipi di tumore e ancora le patologie legate all’accresciuta speranza di vita degli africani e anche dei malati di HIV in trattamento… (continua)


DREAM 2.0

IMG_0020Nel nostro tempo si va sempre più affermando il concetto della Global Health: viviamo in un mondo globalizzato e interdipendente, dove l’intensità delle migrazioni, dei commerci e delle comunicazioni tra persone e paesi è in costante aumento; ma nella maggior parte dei paesi, l’accessibilità alle cure per le popolazioni africane è ancora un sogno. Il rafforzamento dei singoli sistemi sanitari rappresenta oggi un tema prioritario nell’agenda di sviluppo per i paesi più poveri, anche se fissato dalle Nazioni Unite come uno degli Obiettivi del Millennio (MDG) per il prossimo futuro… (continua)

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Questa pagina è disponibile anche in: enEnglish frFrançais pt-brPortuguês esEspañol