• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

DREAM 2.0: Prevenzione dei tumori femminili in partnership con la Fondazione Veronesi in Guinea

DREAM in Guinea è presente da più di 10 anni nella lotta all’AIDS e l’approccio di DREAM è sempre stato  quello di metter al centro degli sforzi il paziente, l’uomo e la donna non come malattia, ma come persona, ciascuna con le sue proprie  necessità e caratteristiche. La cura dell’AIDS e delle patologie ad esso connesse ha permesso a tanti di comprendere come sia possibile vivere bene con l’AIDS, alle donne di generare figli sani e di conservare le proprie forze per prendersene cura. L’attenzione alla donna è prioritaria per molti motivi, sia perché è la prima vittima della malattia (ben oltre la metà dei pazienti sono donne) sia perché attraverso di lei, più cosciente della responsabilità verso la propria famiglia, è possibile raggiungere il nucleo familiare, i bambini e infine i partner.

Da questa comune attenzione alla salute della donna è scaturita l’alleanza con la Fondazione Veronesi che ha consentito la formazione di un medico specializzato per la diagnosi dei tumori al seno  e l’invio di un ecografo, con sonde adatte anche ad altri esami.

La diagnostica

 

nella Repubblica di Guinea è costosa e difficilmente raggiungibile. Così, nella prospettiva di DREAM 2.0 i medici che lavorano nei centri DREAM hanno potuto avere la possibilità di accostarsi allo strumento e aprirsi alla prospettiva di offrire ai propri pazienti altre possibilità di diagnosi e cura.

Verificata la buona condizione dell’ecografo, tutti i medici operanti presso il centro sono stati reclutati per un corso teorico pratico sull’ecografia.

La procedura ha incluso un pre e un post test per valutare l’impatto della presentazione teorica, ma soprattutto l’interesse verso questa forma diagnostica innovativa nei nostri centri.

L’entusiasmo è stato grande e dopo una spiegazione sufficientemente esaustiva dell’apparecchio tutti hanno potuto provare personalmente l’utilizzo ruotando via via dalla funzione di operatore a quello di paziente.

E’ stato sufficiente questo piccolo corso per evidenziare come siano frequenti nella popolazione guineiana i problemi tiroidei; infatti nello  screening effettuato durante il corso si è confermato che su due membri del personale con familiarità per problemi tiroidei una è positiva e una è negativa per presenza di alterazioni. La formazione all`utilizzo di questo strumento diagnostico, continuerà nei prossimi mesi, focalizzata soprattutto  sullo screening  dei tumori femminili.

DREAM 2.0 continua l’allargamento della offerta diagnostica per la presa in carico complessiva dei pazienti, con gli strumenti migliori e grazie al sostegno di partner esperti quali la Fondazione Veronesi.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Questa pagina è disponibile anche in: enEnglish frFrançais pt-brPortuguês esEspañol