• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

Category Page: Laboratorio

Qualità nella diagnostica e nelle cure. L’impegno di DREAM per la formazione in Camerun

Nel 2016 il Camerun ha adottato la strategia “test and treat” per mettere fine all’epidemia di AIDS nel paese e, nello stesso tempo, ha scelto di estendere a tutta la popolazione sieropositiva l’accesso alla carica virale, esame fondamentale per misurare il successo del trattamento. I due laboratori DREAM di Dschang e Yaounde, realizzati dalla Comunità di Sant’Egidio, fanno parte della rete di 10 laboratori a cui tutti i centri di salute del paese faranno riferimento per effettuare la carica virale. Si tratta di un esame sofisticato che necessita di elevati livelli di precisione e qualità. Proprio per potenziare il sistema laboratori, DREAM ha organizzato a Dschang un corso di formazione dal titolo “Introduzione di un sistema di qualità nel laboratorio clinico”, a cui hanno partecipato biologi e tecnici di 18 centri di salute ed ospedali della regione Ovest del Camerun. Il corso, che si è svolto dal 23 al 25 novembre, ha alternato sessioni teoriche a sessioni pratiche nel laboratorio DREAM di Dschang ed è stato caratterizzato da grande partecipazione e voglia di migliorare lo standard delle strutture dove ognuno operava.
Una delegazione della Comunità di Sant’Egidio ha poi incontrato il Ministro della Salute del Camerun ed ha espresso la disponibilità di accrescere la collaborazione per continuare a sostenere lo sforzo del paese nella lotta alla malattia.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

A Maputo il secondo workshop internazionale dei laboratori del programma DREAM

Si è concluso la scorsa settimana a Maputo il secondo workshop internazionale dei responsabili di laboratorio del programma DREAM in Africa. Il workshop ha visto coinvolti un gruppo di biologi e tecnici di laboratorio responsabili della gestione e dell’implementazione dei sistemi qualità in  otto tra i più grandi laboratori del programma DREAM. Lo scopo del workshop, finanziato dalla Conferenza Episcopale Italiana, è stato ancora una volta quello di confrontarsi, condividere sfide ed esperienze, trovare soluzioni comuni, per rendere il servizio dei laboratori sempre più efficiente ed efficace.

I diversi responsabili hanno tutti presentato il bilancio di attività del proprio laboratorio dell’ultimo anno, con particolare riguardo all’integrazione nelle reti nazionali e al lavoro svolto per ampliare sempre più il numero di centri di salute serviti, mantenendo tuttavia costante la qualità delle prestazioni e i tempi di risposta analitici. I responsabili dei sistemi qualità hanno potuto analizzare e confrontare i progressi compiuti in termini di implementazione della norma ISO15189 – 2012, traendo dall’esperienza dell’uno e dell’altro suggerimenti, esempi concreti e stimolo per continuare il lavoro. Tutti hanno tratto grande beneficio dall’incontrarsi di nuovo e dall’ascolto reciproco.

Il workshop ha segnato un’altra tappa nella costruzione di quella collaborazione e confronto aperta lo scorso anno a Blantyre, e che è continuata nel corso di tutto l’anno, attraverso contatti e confronti a distanza. Una tappa importante nella costituzione di una rete di professionisti sempre più in collaborazione, che scambia volentieri opinioni e consigli, e che rafforza la propria identità di sistema di eccellenza al servizio di tutti i malati, appartenenti ai centri DREAM ma anche ai tanti altri centri di salute pubblici che sempre più afferiscono ai laboratori DREAM, dove possono trovare garanzia di qualità e competenza crescenti.

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail