• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

Arusha, Tanzania – Si moltiplicano le attività al centro DREAM di Usa River

In questi ultimi giorni di settembre molti eventi hanno visto protagonista il Centro Dream Usa River.
Il centro, che si trova in una zona rurale a 25 km da Arusha, assiste circa 1100 pazienti che arrivano ogni giorno anche da molto lontano.

Tanti, negli ultimi mesi, hanno conosciuto Dream nei loro villaggi, anzi, per la precisione, al mercato. Le attiviste di “I Dream” infatti, due volte alla settimana, vanno nei mercati della zona per incontrare persone e invitarle a venire al centro a fare il test.

Nei mercati, tra i massai che vendono il bestiame e i tanti banchetti tenuti da donne che vendono un po’ di frutta e verdura, il gazebo di Dream raccoglie molte persone che si fermano a parlare e a fare domande alle attiviste.

Ma DREAM va anche nelle scuole….

Il 30 settembre le attiviste, la coordinatrice ed il medico responsabile del centro di Usa River hanno tenuto una lezione a 200 studenti di una scuola secondaria.

E’ stata una lezione molto particolare per i ragazzi, abituati spesso a copiare per tutta la mattina lezioni scritte alla lavagna. Con l’ausilio di un “power point” si è fatta educazione sanitaria, spiegato cos’è un virus, cos’è l’AIDS e come si trasmette, analizzata la diffusione della malattia nel mondo, in Africa ed in Tanzania.

Le immagini hanno suscitato nei ragazzi molto interesse, hanno fatto tantissime domande e un grande applauso si è levato quando Eli, un’attivista tra le più anziane del centro di Arusha, ha testimoniato la sua resurrezione dalla malattia, quando ha incontrato Dream.

Alla fine della lezione, quando è stato distribuito un questionario, le domande hanno scatenato un gran passaparola tra i giovani ed è iniziata tra loro una gara per dare la risposta giusta. Anche i professori e la direttrice della scuola erano entusiasti della lezione e hanno chiesto a DREAM di ripeterla a tutti gli altri studenti, ben 500.

Un grande lavoro si prospetta per DREAM nei prossimi mesi, molti giovani delle altre scuole della zona, si sono già prenotati, per questa lezione speciale nei loro istituti.
 

 

 

 

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail