• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

Camerun: Un nuovo centro di cura DREAM a Yaounde

yaounde03Nel dicembre 2014 sono cominciate le attività al nuovo « Centre DREAM Saint Joseph » a Nkolondom, distretto di Djoungolo, presso Yaounde in Camerun. Il centro di Nkolondom fa parte di un centro medico gestito dalle Suore di San Giuseppe di Girona, che comprende anche una maternità e un centro di cure primarie e di salute per il bambino. Il centro è stato costruito nel 2013 grazie a un finanziamento di Manos Unidas Andorra e risponde alle necessità sanitarie della popolazione di questa zona periferica di Yaounde, dove la prevalenza di HIV tra le donne in gravidanza è di circa il 10% mentre le strutture sanitarie più vicine sono sovraccariche di malati. La struttura potrà offrire l’intero percorso di assistenza madre-bambino grazie alla nuova maternità e agli ambulatori dove già si effettuano le vaccinazioni e le cure pediatriche, e al centro DREAM che effettua la prevenzione dell’infezione e offre il trattamento dell’HIV e le analisi di laboratorio necessarie per il monitoraggio. Sono già 40 le donne in gravidanza che, testate positive, hanno potuto usufruire dei servizi diagnostici di DREAM e della terapia.

Questo nuovo centro DREAM nasce in collaborazione tra la Comunità di Sant’Egidio e le suore di San Giuseppe di Girona, frutto di un’amicizia nata in Spagna e continuata con questo centro in Camerun in favore della popolazione più periferica.

yaounde01In Camerun la prevalenza dell’infezione tra le donne in gravidanza varia dal 10% delle grandi città, come Douala e Yaoundé, al 4% delle zone dell’estremo nord. Il paese ha recentemente adottato l’Option B+ per la prevenzione della trasmissione madre-bambino, anche se problemi nella fornitura di antiretrovirali hanno rallentato la sua diffusione sul territorio.

Il programma DREAM della Comunità di Sant’Egidio è presente nel paese dal 2008, con il centro DREAM di Dschang, nella regione Ovest, che ha in cura più di 1300 pazienti. Anche il Centro DREAM di Dschang nasce dalla collaborazione con una congregazione religiosa, quella delle Figlie della Carità, che è presente da molti anni nella regione con l’Ospedale St Vincent de Paul. I pazienti arrivano da tutta la regione attraverso un passaparola sulla qualità dell’assistenza e sull’accoglienza ricevuta; in particolare è molto conosciuto il programma di prevenzione madre-bambino che ha permesso di far nascere liberi dall’AIDS più di 400 bambini. Ogni anno al centro si festeggia con tutti i bambini che fanno l’ultimo test di esclusione di sieropositività, a cui partecipano volentieri familiari e altri pazienti, perché è una buona notizia e una speranza per tutti. Dschang si trova in una zona montuosa ed è spesso difficile raggiungere le zone rurali. Nel 2014 si è potuta acquistare una macchina per aumentare le attività di sensibilizzazione nei villaggi e le visite domiciliari per i pazienti più fragili, tra cui i bambini sieropositivi (70 quelli seguiti dal centro).

yaounde02

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Questa pagina è disponibile anche in: enEnglish frFrançais pt-brPortuguês esEspañol