In News,Rep. Dem. del Congo

Il direttore del Programma Nazionale di lotta all’AIDS ha visitato il centro DREAM di Kinshasa

  • In Kinshasa, Rep. Dem. del Congo
  • La mattina del 6 gennaio il centro DREAM di Kinshasa della Comunità di Sant’Egidio è stato onorato della visita del nuovo direttore del Programme National de Lutte contre le Sida (PNLS), il dott. Aimé Mboyo, che conosce il Programma DREAM da tempo e che ha avuto modo di apprezzarne l’attività anche a Mbandaka, nella Provincia dell’Equatore.

    Il direttore si è complimentato per le ottime condizioni in cui il centro è stato mantenuto dopo ben 10 anni di attività: il dott Mboyo faceva infatti parte della delegazione che aveva preparato la visita delle autorità in occasione dell’inaugurazione nel luglio del 2011. Pe questo motivo ha espresso una particolare soddisfazione per essere tornato in visita, dopo 10 anni da quella prima, come direttore del PNLS.

    La visita è stata approfondita e ha interessato ogni settore di attività: il laboratorio di biologia molecolare, dove da poco si effettuano anche le analisi per la ricerca di Sars Cov-2, la farmacia e il magazzino alimentare. In questo modo la visita ha permesso di apprezzare i vari aspetti del lavoro del Programma DREAM: dall’accoglienza, alla clinica, alla diagnostica, al sistema informatico, al ruolo degli attivisti.

    Il direttore è stato molto colpito dalla storia degli attivisti e dal servizio che prestano con DREAM. Ha voluto parlare con loro direttamente e si è fermato ad ascoltarli e, a più riprese, li ha ringraziati per il contributo così importante che danno al Programma, e infine ha anche proposto di premiarli pubblicamente, per stimolare anche altri a mettersi a disposizione con lo stesso entusiasmo.

    Dopo la visita si è tenuta una riunione di lavoro, nel corso della quale si sono affrontati alcuni nodi che DREAM si trova ad affrontare in questo momento, quali la disponibilità di farmaci di terza linea, le nuove combinazioni farmacologiche pediatriche di seconda linea e la disponibilità di supporto nutrizionale per i malati particolarmente fragili che DREAM continua a garantire, e che potrebbe trovare più sostegno anche da donatori del settore privato. Infine il dott. Mboyo ha ringraziato DREAM per l’accoglienza e il supporto che fornisce al PNLS e al ministero della Salute e dunque al Governo congolese. “Per 10 anni, e non posso che gioirne” ha di nuovo sottolineato.

    Il centro DREAM di Kinshasa ha in cura circa 1700 pazienti, alcuni dei quali per tubercolosi e ipertensione.

    Il laboratorio di biologia molecolare esegue gli esami clinici per i pazienti DREAM ed effettua la valutazione della carica virale anche per altri centri di salute che, con il supporto di partners del Fondo mondiale, inviano al laboratorio campioni raccolti in 8 diverse Province del Paese. L’equipe di DREAM si è occupata della formazione di questi operatori, visitandoli nelle differenti Provincie, e mantiene con loro un contatto nel tempo per garantire l’aggiornamento e la supervisione del lavoro svolto.

     

    Facebooktwitterpinterestlinkedinmail