• Via di San Gallicano, Rome, Italy
  • (39) 06 8992225
  • dream@santegidio.org

Category Page: News

CONVEGNO INTERNAZIONALE: “Un sogno per l’Africa: bambini senza Aids”

I risultati del programma DREAM presentati a Roma al convegno internazionale "Un sogno per l’Africa: bambini senza AIDS"

DREAM ha preso l’avvio nel marzo 2002 in Mozambico. Oggi le attività di DREAM sono iniziate anche in Tanzania, Malawi, Guinea Bissau, Guinea Conakry e Kenia.
Complessivamente, nei paesi citati, circa 30.000 persone sono venute in contatto con il programma ed hanno eseguito il test per la diagnosi dell’infezione da HIV.
Oltre 11.000 sono i pazienti sieropositivi che i servizi di DREAM hanno in carico, tra i quali circa 1.000 i bambini.
Sono quasi 5.000 i pazienti che hanno iniziato la terapia antiretrovirale (tra i quali circa 400 bambini) con tassi di sopravvivenza a due anni superiori al 90%.

Le gravidanze seguite da DREAM sono oltre 1.600, quasi tutte in Mozambico con più di 1.100 bambini nati.
I tassi di trasmissione verticale dell’infezione si mantengono bassi, non superando ad un anno il 5.5% e scendendo fino a meno del 2% nel gruppo delle pazienti che aderiscono pienamente al protocollo loro proposto. Confrontato con il 35% medio di infezioni in assenza di interventi, si tratta di un risparmio di infezioni pari a circa l’85%. E’ interessante notare che tra le pazienti che assumono terapia antiretrovirale durante la gravidanza si abbassano anche i tassi di abortività e di nati-mortalità, indici indiretti del miglioramento della salute della coppia madre-bambino. Tale miglioramento va probabilmente ascritto anche agli intereventi di sostegno nutrizionale che DREAM include a pieno titolo nel protocollo di trattamento.

Un secondo capitolo riguarda l’attività dei laboratori di Biologia Molecolare.
Ne sono attivi tre in Mozambico, mentre altri 4 (uno per paese in Malawi, Tanzania, Guinea Conakry e Guinea Bissau) avvieranno l’attività entro il 2005. Si tratta di uno sforzo importante a servizio di un intervento di lungo-termine. Oggi i laboratori avviati in questi anni in Mozambico lavorano fino 3.000 campioni al mese, attività dedicata per circa il 50% alla misurazione della carica virale e della conta delle cellule CD4.
Il personale, tutto locale, rappresenta un patrimonio di conoscenze e di capacità gestionale a servizio del paese.

Infine il capitolo della formazione, cruciale collo di bottiglia per tutti i programmi di lotta all’AIDS in Africa. DREAM ha offerto formazione altamente qualificata a personale proveniente da 14 paesi dell’ Africa Sub-Sahariana. Tra Medici, Infermieri, Tecnici di Medicina, Biologi, Tecnici di Laboratorio, Assistenti Sociali, Operatori dell’Assistenza Domiciliare, Educatori alla Pari, Tecnici Informatici sono ormai oltre mille le persone formate all’interno di cinque corsi panafricani e di oltre 10 corsi locali tenuti dalla Comunità di Sant’Egidio tra il 2001 ed il 2005. Le lezioni sono state tenute da personale universitario ed ospedaliero, accompagnato da traduzione simultanea in quattro lingue (Italiano, Inglese, francese e portoghese) e corredato di testi e materiale su supporto informatico anch’esso tradotto nelle quattro lingue veicolari.
I corsi sono stati articolati su una parte teorica ed una pratica svoltasi all’interno dei servizi già operati da DREAM nelle diverse città del Mozambico.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail

Prize of Aquila University to the Community of Sant’Egidio


AN AWARD FROM THE SCIENTIFIC COMMUNITY
FOR HEALTH WORK IN AFRICA

The ceremony of award-giving by the University to the DREAM programme of the Community of Sant’Egidio, took place on 23 April at the Faculty of Medicine of Aquila University. The award was for the best intervention of health assistance in Africa.
Hundreds of students, many lecturers from the Athenaeum and local authorities took part in the ceremony.
In his address, the Dean of the Faculty, Prof. Fernando di Orio, stressed that the intention of the faculty was not only to award the intervention of St Egidio from a humanitarian perspective, but also to extend scientific recognition to the setting up of an effective treatment model in Africa.
The magistrale lecture of Prof. Leonardo Palombi on the theme, “DREAM: treating AIDS in Africa”, followed. Afterwards there was an intervention by Andrea Riccardi about “Sant’Egidio, peace and solidarity in a globalised world” and then the award plate was given.

Facebooktwitterpinterestlinkedinmail